• Francesco Cacciola

Notte

cielo di notte

Tenera è la notte, i suoi sussurri mai chiari, i suoi silenzi che diventano frastuoni

Tenera è la notte, compagna mai stanca di me, dei miei pensieri sull’altalena dell’umore

Tenera è la notte come una carezza che necessitava

Tenera è la notte,  le sue ammissioni stolte

Tenera è la notte consigliera integerrima come i miei occhi, lucenti che nel nascondiglio del via vai ,possono liberarmi in un pianto

1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Desideri

Domani

La felicità