• Francesco Cacciola

Dentro di me – in una parte di me

Esiste una parte di me – che mi sussurra piano, dentro, come un confessore che abita in ogni sospiro nella riflessione. Una parte cosi profonda che m’addobba – arricchendo ogni spazio di me. Ogni tanto mi piacerebbe sentire sulla pelle le entità inanimate che ammiro mentre tutto scorre – non curante come tutti di quanto sia ammirevole la natura nelle sue mastosinticita’ e nelle visioni semplici.

Vorrei per una volta sentire sui miei sensi

Il forte abbraccio di un’ intenso colore

Come il trascinante profumo d’un fiore che mi sfiora il viso.

Ogni tanto mi farei carezzare dell’erba soffiata dal vento che sembra un’ola sugli spalti.

Oppure fare indigestione di sole e sentire un fresco alito di gelido al mentolo sulle guance

Cos’ altro vorrei? – mordere la tua bocca con su stampato il tuo sorriso, tanto stretto alle mie labbra da serrarlo a me facendolo diventare anche il mio

Non importa da dove nasce questa parte – resta qualcosa di magico nelle conversioni del tempo, nei brandelli di spazio nel bagliore dei volti – che non voglio più osservare come se non fossero nessuno. Quanta vita e vite ci perdiamo ogni giorno in routine che lasciano l’area spoglia e il sentimento in folle.

Questo dentro

È una spanna – qualcosa che mi appartiene che dimora l’ entità spirituale o solo un corpo naufrago che tenta il ritorno da dove è venuto – dall’ amore

1 visualizzazione

3313071863

CCCFNC75D19M208W

©2020 di Francesco Cacciola