• caligulas75

Breve commento – doveroso

Resto un po’ dispiaciuto da una mail ricevuta in privato,  non mi ha dato fastidio, ma che nello stesso istante in cui l’ho ricevuta – ha suscitato in me alcune riflessioni che devo condividere. Essendo principalmente un solidale, corretto e predisposto sempre all’aiuto nei confronti del prossimo. ( amplio il concetto aiutare il prossimo CHE PER ME CONSISTE NEL CERCARE SEMPRE UN PUNTO DI CONDIVISIONE PER DIVIDERE UNO SPAZIO – MAI INVADERLO O POSSEDERLO PER SE STESSI. AIUTARE IL PROSSIMO NON SIGNIFICA DONARE LUI QUALCOSA, SIGNIFICA PRINCIPALMENTE METTERLO IN CONDIZIONI DI NON ESSERE MAI UN PESO MA UNA RISORSA PER L’UMANITA’) -chiuso il dettaglio il prossimo, il mio primo obiettivo nella vita – oltre alla mia famiglia, in quanto, mio primo bisogno vitale come essere umano –  è:

Svegliarmi ogni mattina con l’auspicio di compiere almeno una buona azione, provandoci non come il buon samaritano, ma utilizzando come principio cardine del mio credo – l’uguaglianza.

Cos’è per me – wordpress ?- Cosa significa per me questo blog ? riducendo il concetto al minimo, significa – essere me stesso, togliermi la maschera che indosso ogni giorno  per  tutto quello che svolgo, non avere filtri ed essere me stesso. Niente di più, niente di meno. Tra l’altro utilizzo il mio nome e il mio cognome di battesimo.                                Cosa ricerco in wordpress ? Arte. ricerco arte, sono un avido ricercatore di emozioni e le mie emozioni si concretizzano al massimo della loro irruenza dentro di me – attraverso la letteratura. Scrivere è la più bella possibilità che dona a questo umile paroliere, due importantissimi benefici.

Il primo scrivere – che definisco – per me il miglior modo di specchiarmi in me stesso ed estrarre ogni possibile sensazione che provo, svutandola dalla parte più intima di me ed imprimerla per un attimo di eterno che è rappresentato da averlo scritto. Ciò che scriviamo resta, ciò che scriviamo è nostro e per sempre.

Il secondo grande ottenimento è la lettura. Leggo tantissimo, tutto ciò che mi capita sottomano durante ogni istante di una giornata, immaginate quanto posso leggere in wordpress – che è un contenitore ancora immacolato di purezza artistica – tradotta in sillabe ben ordinate e calibrate da meravigliose anime. Ritengo che ogni persona che si trova all’interno di questo grande villaggio letterario, sia di per se, un artista o al massimo uno che ci prova, ma certamente fa qualcosa di cosi nobile e puro che mi lascia dire apertamente, che all’interno di queto sito debba esserci dell’orgoglio da parte di tutti. Sono iscritto da circa un anno, ho iniziato a scrivere da circa 1 mese, prima di iniziare a scrivere ho cercato di capire dov’ero, e credo di essere nel posto giusto, ma su tutto ho cercato di capire dove volevo andare.

Scrivere è democratico, memorizzate questo passaggio – credo che settorialmente sia una delle poche zolle culturali dove non esistono negazioni o negoziazioni – come a dire non è un segmento corrotto almeno nell’anima dello scrittore. Una poesia o un libro ben scritto è indiscutibilmente ben scritto – poi potrà piacere a tutti, a pochi o a nessuno, ma non è una formula matematica – che può essere GIUSTA O SBAGLIATA . Scrivere nel suo concetto primordiale è indiscutibile. Poi esistono scrittori che scrivono meravigliosamente bene – ma sono solo scrittori che scrivono  bene – esistono scrittori che scrivono bene, ma oltre a scrivere bene – sono unici. Esistono scrittori che scrivono con una meravigliosa forma propria, ma non scrivono benissimo – esistono quelli che non scrivono benissimo ma scrivono cose meravigliose – ed in tutta questa ammucchiata di condivisione esiste il lettore ognuno di noi – il nostro parere o commento è non interessato, non vincolante, non personale – e su tutto inutile ai fini di chi lo ha scritto. Premesso che ognuno scrive per se stesso e chi scrive è un grandissimo egoista solitamente, perché non è il giudizio che cambierà il suo modo di scrivere o di essere uno che scrive. Esprimere un parere, può capitare a chiunque e può trovare meravigliosi differenti autori, ciò non significa che consideri uno meglio dell’altro. Significa che apprezza tutto, indistintamente e senza riserve – perché chi legge qualcosa, prova qualcosa – se hai provato qualcosa quell’autore fa parte di te, in un breve, medio o lungo nonché intensissimo impegno emozionale. Passato quello, ognuno di noi torna alla propria vita – chi indossa una maschera, chi resta com’ è chi continua a fare quello che faceva. Si chiama libertà, e in questo caso libertà letteraria. All’interno di worpress ho incontrato autori di altissimo livello – ho scritto bene altissimo livello ( partendo dal presupposto che io sono un ricercatore di purezza, e non amo i grandi nomi altisonanti ) sono fermamente convinto che alcuni autori di cui ho letto qualcosa, sono molto meglio di tante letture stra-fatte  che ormai hanno annoiato. Ma siccome non tutti possono essere i poeti, e nel mondo serve tutto anche altri lavori – tanti non faranno mai i poeti di professione e scriveranno su wordpress. Su loro, su ognuno di loro, si posa il mio interesse. Esiste qualcuno che è nuovo, innovativo e su tutto originale  – non per la letteratura moderna. Se pensate che uno dei libri più venduti del 2017 è stato il libro di un calciatore appena 23 che ha scritto una biografia, riuscite a capire che nel 2018 se voglio andare a leggere qualcosa di suggestivo, vero ed emozionante ( possibili eccezioni  ) non posso più andare in libreria. Per ridurre il concetto se non leggo 50 sfumature – non sono tra i 16 milioni di persone e sarò tra le mille che hanno vagato in wordpress. Mi interesso alle parole e se leggo da uno a 10 artisti o blogger, e a 1 o 10 sento il bisogno di dirlo – lo dico senza impegno e non ho delle classifiche di piacere di un testo tradotto in like. Nella mia visione delle cose, se clicco like – gradisco, se oltre al like commento, gradisco maggiormente, se nel commento aumento la dose di complimenti HO GRADITO COSI TANTO DA DIVENTARE UN FEDELE LETTORE. Se non clicco ne like e non commento, immagino che si intuisce che non ho gradito e non mi permetto di dir niente. Perché non siamo costretti, non esiste una regola è solo un immenso piacere.

Non esiste una regola per educare una comunità, la comunità non si regola, si tenta di indirizzare la comunità al rispetto delle regole. Poi è decisione del singolo.

Concludo dicendo un’ultima cosa – perché lo svolgo come lavoro, quindi lo vivo ogni giorno. Tutte le cose che non riescono ad essere discusse, molte volte per essere risolte – si basano su comunicazioni scritte. La scrittura è una meravigliosa visione d’insieme, è come un riflesso alterato di qualcosa che cmq dici senza fiatare, ma che a differenza di come lo descrivi o vivi, si deve solo riordinare – ma quando si scrive per lo più raccontiamo a tutti chi siamo.

0 visualizzazioni

©2020 di Francesco Cacciola. Creato con Wix.com